Amici miei

"Amici miei" su Wikipedia       <<< torna alla pagina principale

Monicelli (con Germi e Comencini) forma un trio di registi geniali, diversi da Fellini (pi incline a raccontare fantasie che storie) ma ugualmente straordinari.
"Amici miei" un capolavoro.
La cattiveria toscana che emerge in tutto il racconto stupenda.
Gli attori sono meravigliosamente adatti alle loro parti e le rendono immortali.
Tra tutte le scene, scelgo quella delle sottocoppe di peltro, dove giganteggia Adolfo Celi.