Tot˛, Peppino e la... malafemmina

"Tot˛, Peppino e la... malafemmina" su Wikipedia       <<< torna alla pagina principale

Caro, carissimo Tot˛, caro Principe De Curtis di Bisanzio.
Una delle domande che mi pongo talvolta Ŕ quale sia stata la migliore spalla di Tot˛: Nino Taranto? Peppino De Filippo? O Aldo Fabrizi (I tartassati, Tot˛, Fabrizi e i giovani d'oggi, Guadrie e ladri).
Escludo la sua spalla ufficiale, Mario Castellani, che sicuramente Ŕ stato efficacissimo in teatro ma meno nei film (a parte la scena dell'Onorevole Trombetta in Tot˛ a colori).
Dai tre titoli sopra citati fra parentesi si direbbe che i risultati migliori Tot˛ li abbia raggiunti con Fabrizi.
Per˛ ci sono anche La banda degli onesti, Tot˛ e le donne e questo Tot˛, Peppino e la... malafemmina che potrebbero smentire la prima ipotesi.
Spiace rilevare come i film pi¨ sbagliati (per non dire i pi¨ brutti) di Tot˛ siano quelli diretti da grandi registi come Pasolini (Uccellacci e uccellini) e Monicelli (Risate di gioia, che, a dispetto del titolo, Ŕ uno dei film pi¨ tristi mai girati).
Ad ogni buon conto, Tot˛, Peppino e la... malafemmina si pu˛ vedere e rivedere e trovarlo sempre divertente e rilassante.
Ero indeciso se mettere la scena dell'arrivo a Milano "n˛io vulev˛n savuÓr") o quella della lettera. Ho scelto la seconda.